Un omaggio a Paola Gianpaolo, insegnante referente della scuola di Villetta Barrea

L’insegnante Paola Gianpaolo, referente della scuola Villetta Barrea (AQ), persona fantastica con cui ha collaborato il musicista Antonio Napolitano con la canzone La Piccola Matita, si è spenta improvvisamente l’11 giugno.
Avevo parlato con lei il 6 giugno per una intervista su Radio Rai 1 da coordinare con i ragazzi della scuola.
Era felice di questa notizia, entusiasta come sempre di aver partecipato a CRESCERE INSIEME A L’AQUILA e mi ha sempre comunicato la gioia degli alunni che vi hanno partecipato. E’ stata una guida importante per i giovani alunni che hanno avuto la fortuna di averla come insegnante.
Il giorno del concerto-saggio di Crescere Insieme a L’Aquila allo stadio Fattori, la sua scuola è stata tra quelle che non si sono potute esibire a causa della pioggia, ma i suoi alunni e Antonio Napolitano e noi insieme, abbiamo cantato a cappella la loro canzone sulle gradinate, mentre pioveva a dirotto. Quel giorno, arrivati ai saluti, i ragazzi ci hanno chiesto di andare a visitare la loro scuola; io e Ale lo abbiamo promesso e ora c’è un motivo in più per andarci.
Vogliamo lasciare come piccolo omaggio, in evidenza, il testo LA PICCOLA MATITA scritto dai suoi alunni. Inseriamo anche il report realizzato alla fine di tutto dalla Direzione Scolastica Regionale per l’Abruzzo. Termina con un arcobaleno…..
Ciao Paola.
REPORT 8 GIUGNO 2010

LA PICCOLA MATITA

Testo scritto dagli alunni della scuola Primaria “Ciarletta” di Villetta Barrea

Musica di Antonio Napolitano

Referente insegnante Paola Gianpaolo

————————

Ho un’amica assai preziosa Tutti i giorni tra le mie dita

E’ la piccola matita….Lei riporta sul foglio bianco

I tratti della vita. Grazie a lei prendono forma

Pensieri, idee, immagini, parole.

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

Scrive verde, giallo e rosso Se disegno a più non posso.

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

E poi brilla d’oro sai? E accompagna i sogni miei.

      Le montagne del nostro parco Si colorano in primavera

      E sul foglio del mio album Io disegno gli aironi

      L’autunno colora le foglie Dell’inverno che verrà

      La pioggia,la neve,gelato il lago sarà

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

Scrive verde, giallo e rosso Se disegno a più non posso.

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

E poi brilla d’oro sai? E accompagna i sogni miei.

      Nel cuore si accende una luce E penso agli amici del mondo

      Allora disegna carezze E traccia la nostra bontà

      Sorridere e sperare È la strada dell’umanità

      Amare,capire è questa la felicità

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

Scrive verde, giallo e rosso Se disegno a più non posso.

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

E poi brilla d’oro sai? E accompagna i sogni miei.

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

Scrive verde, giallo e rosso Se disegno a più non posso.

Scrive grigio, nero, blu se ho paura un po’ di più.

E poi brilla d’oro sai? E accompagna i sogni miei.

Published in: on 17 ottobre 2011 at 14:35  Comments (1)